Riaprono anche a Benevento i mercati degli alimentari

 Non è stata finora pubblicata l’Ordinanza con la quale il sindaco riorganizza gli spazi  e comunica gli orari

Con un comunicato pubblicato sul sito del Comune di Benevento il sindaco e l’assessore al Commercio annunciano che “in ottemperanza a quanto previsto dalle ordinanze regionali, è autorizzata la riapertura dei mercati cittadini per i soli generi alimentari a decorrere da mercoledì 13 maggio 2020″

I due amministratori non comunicano gli orari e neppure quali mercati aprono. Specificano che ” verranno messe in atto tutte le misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza, per garantire e tutelare la salute di tutti (operatori commerciali e clienti). In particolare:

    • l’area di mercato sarà perimetrata in modo che vi sia un unico varco di accesso separato da quello di uscita;
    • è previsto l’obbligo di rispetto, sia all’interno dell’area di mercato sia per i clienti in attesa di accesso all’area, del distanziamento interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramenti;
    • obbligo di utilizzo da parte degli operatori commerciali di mercato di mascherina a copertura di naso e bocca nonché di guanti;
    • distanziamento di almeno due metri e mezzo tra le attrezzature di vendita dei singoli operatori di mercato;
    • presenza di non più di due operatori per ogni posteggio.

L’Ordinanza regionale alla quale fa riferimento il comunicato del Comune di Benevento è la 45-del-8-maggio-2020-, firmata dal Presidente e stabilisce che: “A decorrere dall’11 maggio 2020 e fino al 17 maggio 2020 ….. E’ consentita la ripresa delle attività mercatali ………..limitatamente alle attività’ dirette alla vendita di generi alimentari nel rispetto delle prescrizioni di cui al documento LINEE GUIDA. E’ fatto, in ogni caso, obbligo di rispetto della distanza minima di due metri da qualsiasi altra persona, tranne che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo familiare convivente e di uso della mascherina per le attività per le quali detto uso sia compatibile

 Queste sono in sintesi le LINEE GUIDA:  MISURE DI SICUREZZA PRECAUZIONALI PER LA APERTURA DEI MERCATI DI SOLO GENERI ALIMENTARI dell’Unità di Crisi della Regione Campania alle quali anche i Comuni si devono  uniformare: 

 L’apertura delle aree mercatali, limitatamente alle attività dirette alla vendita di soli generi alimentari ……….. è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro, nel rispetto della seguente disciplina.

I Comuni o i loro concessionari devono:

  • individuare il numero massimo di posteggi …… , nonché dei corridoi di transito che dovranno avere possibilmente una ampiezza minima di 2,40 mt in caso di percorso unidirezionale e di 3,80 mt in caso di percorsi bidirezionali, con apposite separazioni per dividere i due sensi di marcia;
  • con apposito provvedimento di riapertura dell’area mercatale verrà disciplinato l’orario di apertura della stessa;
  • stima della capienza massima del numero di clienti che possono contemporaneamente essere presenti nell’area mercatale, prevedendo un numero massimo di avventori pari a 1 metro per ogni 4 mq di superficie libera all’interno delle aree;

Obblighi degli Operatori 

  • ogni singolo operatore dovrà attrezzare un punto di distribuzione di guanti monouso e un dispenser per l’igienizzante mani…;
  • uso di guanti, da mantenere sempre integri o cambiare all’occorrenza (sono consigliati guanti in nitrile di colore blu);
  • controllo assiduo affinché i clienti non tocchino gli alimenti se privi di guanti;
  • i banchi espositori di alimenti, a meno dell’ortofrutta, devono essere dotati di barriera tipo plexiglass;
  • gli esercenti potranno esercitare attività di vendita solo a seguito di esibizione di autocertificazione – come da fac simile allegato 1 – a richiesta del personale della Polizia Locale;
  • ogni esercente dovrà sensibilizzare la propria clientela al rispetto delle distanze sociali di almeno un metro ed al divieto di assembramento;
  • è disposto l’uso obbligatorio di guanti e mascherine anche durante il periodo di attesa in fila;

 Tutti:

  • devono essere osservate le misure igienico-sanitarie e … • divieto di fumare, sussistendo obbligo della mascherina.

Il Sindaco ha facoltà di redigere il protocollo di sicurezza di sistema, anche in forma partecipata con le associazioni di categoria riconosciute a livello regionale richiamate nell’ambito della legge regionale n.7 del 21.04.2020 art. 52 comma 1 lett. m) a tutela della salute delle persone presenti all’interno dell’area mercatale.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.