Contributo a fondo perduto di 2.000€ per microimprese

Contributo regionale una tantum a fondo perduto in favore delle Microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi in dipendenza della crisi economico-finanziare da “Covid19”

Con DD n. 136 del 14/04/2020 pubblicato sul BURC n. 78/2020, la Regione Campania ha approvato  l’Avviso Pubblico per la concessione di un contributo a fondo perduto di € 2.000,00 alle micro imprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi che alla data del 31 dicembre 2019

A CHI É RIVOLTO
Alle Micro imprese Artigiane, Commerciali, Industriali e di Servizi che risultino attive con sede operativa nella Regione Campania:

  1. regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese presso la CCIAA competente;
  2. con un fatturato di valore compreso tra a € 1 e € 100.000,00;
  3. in regola con la normativa antimafia,
  4. che esercitano un’attività sospesa ai sensi dei D.P.C.M. 11 Marzo 2020 e 22 Marzo 2020 e delle Ordinanze del Presidente della Regione Campania emanate nell’ambito dell’emergenza Covid 19

VERIFICA DEL FATTURATO
Il fatturato/volume di affari da considerare ai fini della compilazione dell’istanza è quello desumibile dall’ultima dichiarazione fiscale presentata. Per le imprese che abbiano avviato l’attività successivamente al 31 Dicembre 2018 si fa riferimento ai valori del fatturato/volume di affari conseguiti come attestati dal legale rappresentante dell’impresa ovvero dall’intermediario

ENTITÁ DEL CONTRIBUTO UNA TANTUM
Il bonus è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una tantum, pari a € 2.000,00 per ciascuna impresa richiedente ed è cumulabile con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”, ivi comprese le indennità erogate dall’INPS

DOVE SI PRESENTA LA DOMANDA
La domanda va presentata esclusivamente online accedendo alla piattaforma regionale http://conleimprese.regione.campania.it/, previa registrazione, a partire dalle ore 10 del 20 aprile 2020 fino alle ore 24 del 30 aprile 2020.
La domanda va firmata digitalmente dal titolare o dal legale rappresentante dell’impresa richiedente il contributo ovvero, in alternativa, per conto e nell’interesse dell’impresa medesima, da un “intermediario” a ciò abilitato ai sensi del D.P.R. 22 Luglio 1998, n. 322, art. 3, commi 3 e seguenti. 
Pertanto occorre essere muniti di  firma digitale o, in alternativa, si può delegare un intermediario abilitato.

MODALITÁ DI EROGAZIONE
La Regione Campania comunicherà al beneficiario, a mezzo pec, l’ammissione ai benefici del bonus, e, contestualmente, ne disporrà l’immediata erogazione a mezzo di bonifico bancario sull’IBAN indicato in sede di presentazione della domanda.

Italo Di Dio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.