Riaprono piscine di mare, circoli, parchi tematici, centri di formazione

Da oggi 27 maggio, consentito l’uso delle piscine con acqua di mare. Da domani 28 maggio, i parchi avventura e acquatici

Con l’Ordinanza n. 52 di ieri 26 maggio  il presidente della Regione Campania ha disposto: “Dal 27 maggio è consentita la ripresa delle attività delle piscine di acqua di mare con le prescrizioni di cui al Protocollo già emanato per le Piscine. (link) 

Con la stessa ordinanza ha deciso che: “A far data dal 28 maggio sono consentite le  attività:

 Circoli culturali e ricreativi, con le seguenti prescrizioni:

  • Distanza interpersonale di almeno 1 metro (2 metri in caso di attività fisica).
  • Potrà essere rilevata la temperatura corporea all’ingresso, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
  • Privilegiare, laddove possibile, lo svolgimento di attività all’aria aperta,
  • Privilegiare attività a piccoli gruppi di persone, garantendo sempre il rispetto della distanza interpersonale anche durante le attività di tipo ludico.
  • Per le attività che prevedono la condivisione di oggetti (es. giochi da tavolo, biliardo, bocce), ridurre il numero di persone che manipolano gli stessi oggetti, con turni di gioco e squadre a composizione fissa.
  • Uso della mascherina e alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco. In ogni caso, i piani di lavoro, i tavoli da gioco e ogni oggetto fornito in uso agli utenti devono essere disinfettati prima e dopo ciascun turno di utilizzo.
  • È vietato l’utilizzo di strumenti di gioco per i quali non è possibile una disinfezione ad ogni turno (es. carte da gioco).
  • L’utilizzo di mascherine a protezione delle vie respiratorie è obbligatorio in tutti i locali chiusi accessibili al pubblico e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale.

Formazione professionale:

  • Potrà essere rilevata la temperatura corporea …
  • Attività in gruppi il più possibile omogenei (es. utenti frequentanti il medesimo intervento; utenti della stessa azienda) e solo in subordine organizzare attività per gruppo promiscui.
  •  Tutti gli utenti (docenti, discenti, tutor d’aula ecc.), dovranno indossare la mascherina a protezione delle vie respiratorie per tutta la durata delle attività e procedere ad una frequente igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche. Nel caso dei docenti, è possibile fare ricorso ad una visiera trasparente.
  • Per gli allievi in stage presso terzi, si applicano le disposizioni/protocolli della struttura/azienda ospitante. In presenza di più stagisti presso la medesima struttura/azienda e in attuazione di detti protocolli potrà essere necessario articolare le attività di stage secondo turni da concordare con l’allievo, il responsabile dell’azienda/struttura ospitante e/o tutor aziendale.

 

Parchi tematici anche acquatici

(parchi divertimenti permanenti (giostre) e spettacoli viaggianti (luna park), parchi tematici, parchi acquatici, parchi avventura, parchi zoologici (faunistici, acquatici ecc.) e ad altri eventuali contesti di intrattenimento in cui sia previsto un ruolo interattivo dell’utente con attrezzature e spazi).

  • Prenotazione, pagamento tickets e compilazione di modulistica preferibilmente on line
  • Potrà essere rilevata la temperatura corporea ………….
  • Evitare assembramenti di persone (anche nelle code di accesso alle singole aree/attrazioni) e almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi
  • Fornitura di braccialetti con colori/numerazioni distinti in base al nucleo familiare, o altre misure di pari efficacia.
  • Qualora venga praticata attività fisica (es. nei parchi avventura) la distanza interpersonale durante l’attività dovrà essere di almeno 2 metri.
  • Posti a sedere delle attrazioni in modo da favorire il distanziamento minimo di almeno 1 metro, salvo nuclei familiari. Con particolare riferimento alle attrezzature dei parchi acquatici, utilizzare gommoni/mezzi galleggianti singoli ove possibile; per i gommoni multipli consentirne l’utilizzo a nuclei familiari o conviventi.
  • Tutti i visitatori devono indossare la mascherina a protezione delle vie aeree  (per i bambini valgono le norme generali);
  • Con particolare riferimento ai parchi avventura si applicano le linee guida generali per impianti sportivi.
  • Le imbragature di sicurezza vanno indossate evitando contatto con la cute scoperta; pulizia e disinfezione dei caschetti di protezione a noleggio: dopo ogni utilizzo il caschetto, prima di essere reso disponibile per un nuovo noleggio, deve essere oggetto di detersione (con sapone neutro e risciacquo) e successiva disinfezione con disinfettante PT1 adatto al contatto con la cute (sono indicati prodotti a base di ipoclorito di sodio 0,05% o alcool etilico 70%). Il disinfettante deve essere lasciato agire per un periodo di almeno 10 minuti.

Avv. Sandra Sandrucci, presidente di Altrabenevento 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.