Mascherine gratuite in farmacia. Ritardi e confusione

Destinate ad esenti da ticket per reddito, anziani e chi ha finito la quarantena.

Quelle gratuite destinate a tutte le famiglie vengono consegnate a casa da Poste

Un protocollo di intesa tra Regione Campania,  Federfarma e Assofarma, firmato la scorsa settimana, prevede la distribuzione gratuita di 500 mila mascherine protettive, acquistate dalla Regione Campania, nelle farmacie che aderiranno.

Ogni busta contiene due mascherine chirurgiche a triplo strato lavabili. Questo lotto verrà consegnato gratuitamente ai meno abbienti, cioè coloro che sono esenti da ticket. Si tratta del primo passo verso il 4 maggio, quando per uscire di casa sarà obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione

Con un comunicato del 16 aprile, la Regione ha annunciato che “Comincia da oggi la distribuzione alle farmacie della regione delle prime 500.000 mascherine acquistate dalla Regione Campania. Questo primo blocco, come da protocollo con Federfarma e Assofarma, sarà distribuito prioritariamente alle fasce deboli partendo dall’esenzione ticket, alle persone anziane, e a quelle che hanno terminato la quarantena. Dall’inizio della settimana prossima poi, le mascherine saranno distribuite a tutte le 1.800 farmacie della Campania e, progressivamente, ai medici di famiglia, e quindi alle famiglie campane prima di renderne obbligatorio l’uso per tutti, all’esterno delle abitazioni, in vista dell’imminente Fase 2.

La Federfarma ha invece comunicato (il 19 aprile) che “La distribuzione partirà a metà della prossima settimana di aprile (cioè tra il 21-23 aprile), ovvero quando la ditta produttrice perfezionerà l’allestimento delle confezioni e, conseguentemente, le mascherine saranno nella disponibilità delle farmacie campane”:

In molte farmacie della Campania la distribuzione gratuita è cominciata ieri 21 aprile ma si è conclusa subito, considerato l’esiguo numero a disposizione (300 per ogni farmacia)   

E’ invece cominciata questa mattina la consegna gratuita delle mascherine a casa di tutti i cittadini da parte di Poste

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.